Le buone abitudini a tavola


Le buone abitudini a tavola

A tavola ci sono diverse buone abitudine ma da cibi sani, nutrienti ma leggeri, coltivati biologicamente e fatti di ingredienti genuini.

Biologico è meglio

Una delle buone abitudini a tavola è acquistare cibi biologici, sia per la nostra salute che per quella del nostro pianeta: la produzione di questi alimenti mira infatti a limitare il più possibile gli effetti inquinanti.

Grazie alle coltivazioni biologiche, la natura non viene contaminata da additivi chimici e il bestiame non è sottoposto a trattamenti di sfruttamento disumano, si rispettano pienamente i ritmi stagionali e i prodotti sono sottoposti a controlli accurati.

La scelta di alimenti biologici è oggi molto vasta: frutta, verdura, carne, pesce, pasta, riso, latticini, vino, miele, zucchero, uova e olio, cacao, dolci, ma anche caffé, the e succhi di frutta.

Non è un mistero che i cibi biologici siano mediamente più cari di altri ma si tratta di una spesa sicuramente ben ripagata: il sapore è più naturale e i controlli maggiori. Attenzione però a rispettare tutti gli accorgimenti per la loro conservazione: essendo freschi infatti gli alimenti biologici durano di meno ma ciò non costituisce affatto un difetto bensì un’ulteriore garanzia di qualità.

L’atteggiamento giusto
Avere buone abitudini a tavola significa adottare un atteggiamento più giusto ed equilibrato nei confronti del cibo, prestando molta attenzione alle nostre abitudini alimentari.

Talvolta lo stress induce a mangiare di più o, al contrario, a fare a meno di determinati cibi perché ciò sembra dare un’illusoria sensazione di controllo. Esistono però modi molto più salutari di rapportarsi all’alimentazione anche nei periodi in cui siamo più stressati: ingozzarsi di cibi malsani non è certo un modo per risolvere i problemi, meglio concedersi una passeggiata o una chiacchierata con un amico per allentare la tensione.

È molto importante riflettere sul cibo che stiamo per immettere nel nostro organismo, chiedendoci se è veramente sano, genuino e se può apportare al nostro corpo reali benefici.

Inoltre, in presenza di disordini alimentari più o meno pronunciati, è sempre opportuno chiedere consiglio al medico.

Proteine magre e grassi buoni
Tra i consigli alimentari più preziosi da adottare a tavola c’è anche la scelta di proteine magre: queste ci aiuteranno a soddisfare parte del fabbisogno giornaliero di calorie, aiutando a sviluppare e a mantenere il giusto tono muscolare .

Le proteine magre sono contenute in alcuni pesci come merluzzo, halibut, pesce persico, spigola, sogliola e platessa. Anche il pollo e il tacchino le contengono, così come i fagioli, altri legumi derivati dalla soia e, tra la frutta secca, gli anacardi.

È molto importante anche capire la differenza tra i grassi buoni e cattivi: a differenza di quanto si crede, non tutti i grassi sono nocivi ma alcuni di essi aiutano il corretto funzionamento del nostro organismo: i grassi monoinsaturi e gli omega 3 sono grassi benefici, che vanno assunti con regolarità. Sono contenuti nell’olio d’oliva, nelle noci e nell’olio di pesce e riducono le probabilità di problemi cardiaci.

I grassi saturi e idrogenati sono invece da evitare proprio perché aumentano l’insorgenza di malattie cardiache: sono contenuti in molti alimenti dalla lavorazione complessa, di cui è praticamente impossibile stilare un elenco completo. Per questo è fondamentale leggere con attenzione le etichette degli ingredienti.

Come scegliere i carboidrati
I carboidrati sono ricchi di proprietà benefiche per l’organismo: contengono infatti vitamine e altre importanti sostanze nutritive, oltre alle fibre, che aiutano l’apparato digerente e la motilità intestinale.

Il loro consumo deve però avvenire con moderazione: i carboidrati complessi (che comprendono farina integrale, avena, cereali e ortaggi) richiedono infatti processi digestivi un po’ più lunghi, mentre i carboidrati lavorati, fra cui sono quelli del pane bianco, sono più difficili da assimilare.

Mangiare sano a Roma
Parlando di carboidrati non si può non pensare alla pizza, un cibo amatissimo da tutti, che, talvolta, comporta qualche difficoltà nella digestione. Alcuni impasti rappresentano però un’eccezione, permettendo di consumare pizza e pane a volontà senza sensi di colpa e, soprattutto, senza appesantirsi. A Roma questo è possibile grazie al Forno 4 Malti, che ha dato un nuovo gusto e un nuovo volto alla pizza e al pane romano, in un connubio perfetto tra gusto e benessere.

Come il suo nome ci suggerisce, il Forno 4 Malti a Roma usa, per il suo rivoluzionario impasto, quattro cereali diversi: grano tenero, orzo, mais e segale, che conferiscono ai prodotti realizzati la caratteristica colorazione scura e un profumato e piacevole aroma di malto.

Quella del Forno 4 Malti è una pizza ultralight, con caratteristiche uniche e assolutamente da provare.

Sconto del 20% sui prodotti

Compila il Form e Scarica il Coupon


Nome (richiesto)

Cognome (richiesto)

Email (richiesto)

+ There are no comments

Add yours